SiteGround vs HostGator: una sconfitta schiacciante nel 2020, ma per chi?

Come parte del nostro continuo viaggio per trovare il miglior web hosting là fuori, stiamo confrontando due dei più grandi nomi del settore: SiteGround e HostGator. Entrambi hanno ottenuto riconoscimenti, con SiteGround che ha guadagnato un posto nella nostra migliore guida di web hosting per WordPress e HostGator ha conquistato la corona nel nostro migliore web hosting per guida di piccole imprese. 


C’è solo un modo per sapere qual è il migliore per te, e quello è metterli l’uno contro l’altro in uno scontro tra SiteGround e HostGator. Confronteremo i due fornitori in una serie di round per vedere qual è il migliore per il tuo dollaro. Detto questo, HostGator è simile a Bluehost, quindi immaginiamo che andrà come la nostra partita SiteGround vs Bluehost. 

Il nostro confronto ha lo scopo di trovare il miglior fornitore di web hosting tra le due opzioni, non il migliore in generale. Se vuoi vedere come si comportano i nostri concorrenti sull’intero mercato dell’hosting, leggi la nostra recensione di SiteGround e la recensione di HostGator.

Allestire un combattimento: SiteGround vs. HostGator

Generalmente classifichiamo i provider di web hosting in otto categorie. Sebbene sia ottimo per la completezza durante le nostre recensioni, è un confronto lungo e piuttosto noioso. Invece, abbiamo condensato i nostri criteri di revisione in cinque round, non solo per brevità, ma anche così il confronto è equamente ponderato. 

Ogni round vale un punto e vince chi vince il maggior numero di punti alla fine. Guadagnare un punto nei tipi di hosting non è prezioso quanto vincere un punto nella velocità, quindi abbiamo combinato i round. 

I cinque round in cui confronteremo HostGator e SiteGround sono funzionalità, prezzi, facilità d’uso, velocità e sicurezza. 

L’unica categoria mancante è il supporto, che, in questo caso, non è un grosso problema. Alcuni provider, come Hostinger, forniscono un eccellente supporto, mentre altri, come FatCow, non lo fanno (leggi la nostra recensione su Hostinger e FatCow). Per fortuna, SiteGround e HostGator sono abbinati uniformemente nel supporto.

1

Caratteristiche

Il primo è le funzionalità. Sebbene il termine possa definire molto quando si parla di web hosting, stiamo cercando alcune cose in particolare. Un modo semplice per costruire il tuo sito, sia esso WordPress o un costruttore di siti Web, è essenziale, così come i backup giornalieri e l’archiviazione dell’unità a stato solido. Qualsiasi altra cosa distinguerà un fornitore dal pacchetto. 

SiteGround

SiteGround si distingue per il suo eccellente elenco di funzionalità. Gli elementi essenziali sono trattati in diversi piani, tra cui backup giornalieri, creazione di siti Web e archiviazione SSD, ma alcuni piani presentano anche funzionalità specifiche. Diversamente, diciamo, Bluehost, SiteGround stabilisce una solida base di funzionalità e si basa su di essa con piani più costosi (leggi la nostra recensione di Bluehost). 

Il costruttore di siti Web si distingue, in particolare. Molti host web includono i costruttori di siti Web con i loro piani, ma spesso sono ripensamenti mediocri piuttosto che strumenti completi (leggi la nostra recensione GoDaddy GoCentral per un esempio). Con SiteGround, ottieni uno dei migliori costruttori di siti Web là fuori in Weebly.

opzioni di blog weebly

Come puoi vedere nella nostra recensione su Weebly, ti offre gli strumenti di cui hai bisogno per creare un bellissimo sito web. La versione gratuita è inclusa, con il dominio che hai registrato, ma puoi eseguire l’upgrade a un livello superiore se hai bisogno di più spazio di archiviazione multimediale o funzionalità di e-commerce espanse. 

Se non desideri utilizzare un costruttore di siti Web, WordPress viene offerto tramite cPanel. SiteGround è il modo migliore per ottenere l’hosting WordPress gestito a basso costo perché include la gestione temporanea di WordPress, un plug-in di cache proprietario e aggiornamenti gestiti gratuiti. È in cima ai backup giornalieri automatizzati, all’integrazione Cloudflare e al certificato SSL / TLS gratuito.

HostGator

HostGator offre tutte le funzionalità di SiteGround, se non di più. Detto questo, manca un aspetto importante della formazione di SiteGround. Sebbene le funzionalità siano disponibili, gli elementi essenziali non sono inclusi in tutti i piani. Ciò lascia quei centesimi di pizzicotto con un piano di web hosting che non ha la funzione principale. 

A partire dal bene, però, puoi accedere a Weebly, indipendentemente dal piano che scegli. In effetti, HostGator include due costruttori di siti Web con il tuo piano. Puoi basarti su Weebly o su Gator di HostGator. Raccomandiamo di andare con il primo, però, perché Gator lascia molto a desiderare (leggi la nostra recensione di Gator). 

hostgator-review-marketplace

Ci sono anche extra extra, tra cui $ 200 in crediti pubblicitari suddivisi tra Bing e Google e 52 programmi di installazione con un clic. Come vedremo nel terzo round, quegli installatori si trovano nel Marketplace MOJO, il che ci ha causato problemi in passato (leggi la nostra recensione su JustHost per un esempio). 

Queste chicche prendono il posto di funzionalità essenziali, tra cui backup giornalieri automatici, archiviazione SSD e scansione di malware. Che $ 200 di crediti pubblicitari non ti porteranno lontano, e se la copertura è ciò che stai cercando, avere un sito Web veloce con archiviazione SSD attirerà più utenti. HostGator è focalizzato su tutte le cose sbagliate, portando a un elenco di funzionalità disgiunte e sbilanciate.

Round One Thoughts

HostGator e SiteGround offrono funzionalità impressionanti, ma HostGator sembra fuorviato nel suo approccio. SiteGround ti fornisce gli elementi essenziali su tutti i piani e si basa su quello con i livelli più costosi. HostGator, d’altra parte, nasconde funzionalità come l’archiviazione SSD e backup giornalieri dietro un paywall, rendendo chiaro il vincitore per questo round. 

Rotondo: caratteristiche punto per SiteGround

Logo SiteGround
Logo HostGator

2

Prezzo

I prezzi dell’hosting web non sono così semplici come, ad esempio, con le nostre recensioni VPN. Nel chiaro tentativo di sembrare un web hosting economico, i fornitori pubblicizzano prezzi fuorvianti, che possono portare a conseguenze devastanti quando è il momento di dare un’occhiata (leggi la nostra recensione su Arvixe per un esempio). Questo round non riguarda solo il prezzo dell’host web, ma anche quanto sia chiaro quel prezzo.

SiteGround

SiteGround ha uno schema di prezzi senza fronzoli che possiamo ottenere. Sebbene non sia così chiaro come DreamHost – pochi lo sono, come puoi vedere nella nostra recensione DreamHost – SiteGround non cerca di ingannare gli utenti quando arriva il momento di dare un’occhiata. Ancora meglio è il fatto che SiteGround è economico per cominciare.

Quando ti registri, otterrai una tariffa introduttiva più economica del rinnovo, che è standard per la maggior parte degli host web. Tuttavia, quel prezzo di rinnovo non cambia in base alla durata. La maggior parte degli host web addebita una tariffa mensile più elevata quanto più breve è la durata, che, per fortuna, SiteGround non fa. 

Hai anche la flessibilità di scegliere la durata giusta per te. Offre da uno a tre anni di hosting, oltre a un piano mensile. Il piano mensile prevede una tassa di installazione di $ 14,95, che è fastidiosa, ma il prezzo è lo stesso. SiteGround è uno dei pochi a offrire prezzi mensili sui piani condivisi, il che è positivo. 

Se provi il servizio e decidi che non fa per te, c’è una garanzia di rimborso di 30 giorni sull’hosting condiviso. L’hosting cloud ha solo 15 giorni, il che è deludente e l’hosting dedicato non ha una garanzia. Anche così, la finestra di 30 giorni copre la maggior parte della formazione di SiteGroud.

HostGator

Dando un’occhiata al sito Web di HostGator, verrai perdonato per aver pensato che è economico. Tuttavia, fa il contrario di ciò che ci piace vedere dai web host. Non è chiaro quale prezzo pagherai fino al momento del check out, spesso facendo piani che sembrano essere inferiori a $ 3 al mese si sommano a più di $ 100. 

Il prezzo che vedi sul sito web è se acquisti tre anni di hosting in anticipo. HostGator non è il solo negli sconti pluriennali – leggi la nostra recensione su Hosting24 per conoscere un servizio che funziona nel modo giusto – ma è il solo ad aumentare il prezzo quando vai per una durata più breve. Se sei interessato a meno di un anno, il prezzo dei piani condivisi è più che doppio. 

Alla fine, pagherai più di quanto faresti con la concorrenza. Il piano condiviso più economico, che viene pubblicizzato a $ 2,75 al mese, è di $ 11 al mese se vai con meno di un anno. Nonostante siano offerti piani da uno, tre e sei mesi, il prezzo è lo stesso tra di loro, il che non ha senso. 

Detto questo, HostGator è più generoso con la sua finestra di rimborso. Hai 45 giorni per annullare il tuo piano e ricevere un rimborso, che è migliore di SiteGround ma non buono come InMotion Hosting. Come puoi leggere nella nostra recensione di InMotion Hosting, quel servizio ti offre 90 giorni per richiedere un rimborso. 

Round Two Thoughts

Completamente, HostGator è più costoso di SiteGround. Questo sta ignorando anche i problemi con i prezzi ingannevoli. Sebbene HostGator guadagni un leggero vantaggio con una finestra di rimborso più lunga, SiteGround è più coerente e trasparente con i suoi prezzi, assicurando una seconda vittoria in questo matchup.

Round: punto prezzo per SiteGround

Logo SiteGround
Logo HostGator

3

Facilità d’uso

La facilità d’uso dell’hosting Web è principalmente focalizzata sul checkout e sulla configurazione. Dopo aver avviato il tuo sito Web, non dovrai occuparti molto dell’host web, ponendo maggiore enfasi su come far funzionare il tuo sito Web. In questa sezione, vedremo quanto è facile superare il checkout, nonché la potenza disponibile per configurare il tuo sito Web.

SiteGround

SiteGround ha un sito web snello e invitante. Ci sono solo una manciata di tipi di hosting nel menu in alto, che ti consente di trovare facilmente ciò di cui hai bisogno. Una volta trovato il tipo di hosting desiderato, anche scegliere un piano è semplice. SiteGround fornisce subito le differenze più rilevanti tra i livelli, con tutti i dettagli grintosi sepolti in una tabella di confronto.  

Il prezzo chiaro aiuta molto anche alla facilità d’uso. Passare attraverso il checkout è semplice, così come impostare le credenziali del tuo account, ma le cose iniziano a cadere dopo. SiteGround passa dal moderno ed emozionante al datato e triste una volta passata la schermata di accesso. 

Dopo aver effettuato l’accesso, accederai al pannello di controllo del tuo account, non a cPanel, che è datato. Sebbene utilizzabile, SiteGround potrebbe utilizzare un lifting quando si tratta di gestire il tuo servizio. Preferiamo di gran lunga la dashboard dell’account semplificata offerta dall’hosting A2 (leggi la nostra recensione sull’hosting A2). 

Siteground-review-cPanel

cPanel non è molto meglio e raggiungerlo è un incubo. L’implementazione non è offensiva come quella di HostPapa – poche implementazioni lo sono, come puoi leggere nella nostra recensione di HostPapa – ma non è la cPanel moderna che abbiamo imparato a conoscere con altri host web. SiteGround è utilizzabile, ma sembra più un lavoro ingrato che altro. 

HostGator

HostGator è l’inverso di SiteGround. Il suo pannello di controllo è eccellente, ma la registrazione è difficile. Ci sono alcuni motivi per questo, inclusi i prezzi ingannevoli e molti piani, ma il problema più grande è che ci sono diverse aree di accesso. Se stai utilizzando un costruttore di siti Web, dovrai accedere a diverse aree del sito Web per accedere a Gator o alla dashboard di hosting normale. 

Abbiamo avuto ancora più problemi quando abbiamo cercato di arrivarci. Dopo la registrazione, HostGator ti invia le credenziali del tuo account, inclusa una password generata casualmente. Non ci interessa questo approccio, non solo perché è fastidioso, ma anche perché può comprendere le tue informazioni di accesso (leggi la nostra recensione su LunarPages per ulteriori informazioni al riguardo). 

Inoltre, non siamo riusciti a utilizzare la password che è stata generata. Abbiamo copiato la password direttamente e archiviata in LastPass (leggi la nostra recensione su LastPass), ma non ha funzionato, anche dopo aver verificato la password memorizzata rispetto all’email. A meno che HostGator non ci abbia inviato le informazioni sbagliate, non c’è motivo per cui la password non avrebbe funzionato. 

Per fortuna, abbiamo dimenticato molti di questi problemi dopo aver reimpostato la password. HostGator si è guadagnato un posto nel nostro miglior web hosting con la guida cPanel, e per buoni motivi. Ha un’interfaccia moderna e intuitiva che semplifica la gestione del tuo sito Web e l’acquisto di servizi aggiuntivi. 

hostgator-review-cPanel

Tutto sulla gestione del tuo sito è semplice, il che compensa molti dei problemi che abbiamo riscontrato durante la registrazione. 

Round Three Thoughts

HostGator ha avuto problemi durante l’installazione, mentre SiteGround era semplice. Detto questo, una volta arrivato il momento di gestire il servizio, HostGator ha avuto il vantaggio. Sebbene SiteGround sia ancora utilizzabile, non è così invitante o intuitivo come HostGator.

Round: Punto di facilità d’uso per HostGator

Logo SiteGround
Logo HostGator

4

Velocità e uptime

Mentre altre sezioni sono per lo più opinioni, la velocità è concreta. Testiamo i servizi utilizzando due strumenti: Pingdom Speed ​​Test e Load Impact. I nostri test vengono eseguiti utilizzando il piano condiviso più economico con una versione vuota di WordPress installata in modo da poter ottenere una lettura di base per le prestazioni dell’host Web. 

SiteGround

SiteGround è uno dei migliori artisti che abbiamo visto tra gli host web. È stato veloce, secondo i nostri risultati del test di velocità di Pingdom, anche se all’inizio non è stato così. Sono stati necessari 2,98 secondi per caricare il nostro sito Web WordPress vuoto, ma sono stati impiegati 2,4 secondi per la risoluzione DNS. Le metriche di connessione e attesa, che sono più importanti, rappresentavano solo 280 millisecondi.

Siteground-review-velocità-test

Alla fine, Pingdom Speed ​​Test ha dato al sito web vuoto un 96 su 100, che è il miglior punteggio che abbiamo visto al di fuori del Pagly veloce ma costoso (leggi la nostra recensione di Pagely).  

Abbiamo anche gestito il sito Web tramite Load Impact, che ha inviato 50 utenti virtuali al server in cinque minuti. Oltre a testare i tempi di risposta per ciascun utente virtuale, abbiamo preso nota degli errori emersi lungo il percorso. In alcuni casi, il tempo di caricamento è di 0 millisecondi, il che significa che il sito Web non risponde. 

Siteground-review-loadimpact

Per fortuna, non è stato un problema con SiteGround. Rimase coerente durante tutto il test, meno un bernoccolo verso l’inizio. Inoltre, c’è una garanzia di disponibilità del 99,9 percento che garantisce che il tuo sito web rimarrà attivo. Se il tuo sito web scende al di sotto del 99,9 percento, SiteGround ti compenserà con un mese di hosting gratuito per ogni punto percentuale.

HostGator

HostGator ha ottenuto risultati molto peggiori nei nostri test di velocità. Pingdom Speed ​​Test ha assegnato 83 punti su 100, e sebbene una B- non sembri troppo male, è importante ricordare che stiamo caricando una versione vuota di WordPress. Quando abbiamo scavato nei dettagli, abbiamo scoperto che molte richieste erano bloccate, portando a un tempo di risposta gonfio.

hostgator-review-velocità-test

Normalmente ci rivolgiamo alla nostra guida su come migliorare i tempi di caricamento del sito Web per migliorare la velocità, ma questo non ti farà andare lontano con HostGator. Il tempo di attesa è già eccellente, il che significa che la memorizzazione nella cache e la compressione non sono di grande aiuto. Più preoccupanti sono i tempi di connessione e le richieste bloccate, che sono fuori dal tuo controllo. 

Come abbiamo fatto con SiteGround, abbiamo successivamente eseguito HostGator attraverso Load Impact, utilizzando gli stessi 50 utenti virtuali per cinque minuti. Sebbene non incoerente come GreenGeeks (leggi la nostra recensione di GreenGeeks), HostGator ha faticato a rimanere in un punto durante il test. Probabilmente ci sono molti fattori che contribuiscono, ma sospettiamo che la mancanza di memoria SSD sia il principale colpevole. 

C’è anche una garanzia di disponibilità del 99,9 percento, che è simile a SiteGround. Se il tuo piano condiviso o rivenditore scende al di sotto di tale soglia, riceverai un mese di hosting gratuito. Tuttavia, a differenza di SiteGround, si ferma qui. Sia che tu abbia il 99,8 percento o 0 percento di uptime, otterrai solo un mese di compensazione.

Round Four Thoughts

HostGator non è il peggior performer che abbiamo mai visto, ma è tutt’altro che il migliore. SiteGround, d’altra parte, è quasi in cima alla lista, con una velocità eccellente, prestazioni costanti e una solida garanzia di uptime, per l’avvio. Una di queste aree darebbe la vittoria in questo round, ma, per fortuna, ottieni tutti e tre.

Round: Speed ​​e Uptime Point per SiteGround

Logo SiteGround
Logo HostGator

5

Sicurezza e privacy

Il nostro round finale si concentrerà su sicurezza e privacy. Esamineremo quali funzionalità di sicurezza sono presenti, tra cui scansione di malware, un firewall per applicazioni Web, backup giornalieri e un certificato SSL / TLS gratuito, nonché il modo in cui l’host web gestisce le tue informazioni personali. 

SiteGround

Come le sue normali funzionalità, le funzionalità di sicurezza di SiteGround sono eccellenti. Esistono diversi livelli di protezione, inclusi siti Web isolati su server condivisi, un firewall per applicazioni Web, un sistema anti-bot basato sull’intelligenza artificiale e backup giornalieri automatizzati. Inoltre, puoi utilizzare SpamExperts per proteggere la tua email. 

C’è anche un certificato SSL / TLS gratuito incluso nei piani, che completa il pacchetto di sicurezza. SiteGround include tutto ciò che cerchiamo e va anche oltre offrendo un eccellente filtro antispam per e-mail e spazio server isolato. Sebbene le funzionalità di sicurezza siano eccellenti, la privacy offerta da SiteGround è ancora più impressionante. 

Non è a livello di, diciamo, Midphase o WestHost quando si tratta di privacy, ma ottiene il lavoro fatto (leggi la nostra recensione di Midphase e la recensione di WestHost). Devi pagare per la privacy del dominio, che è $ 1 al mese, ma questo è vero per la maggior parte degli host web. L’informativa sulla privacy è ciò che risalta. 

SiteGround afferma che “non … venderà, noleggerà, condividerà o divulgherà in altro modo informazioni di identificazione personale per scopi commerciali”. La maggior parte degli host web non può dirlo, e in un mondo in cui i servizi di web hosting si preoccupano poco della tua privacy, è bello vedere SiteGround stare al di sopra degli altri. 

HostGator

HostGator fa parte del gruppo internazionale Endurance, che non è una buona cosa per la privacy. Prima di arrivare a questo, però, parliamo degli aspetti positivi. HostGator include una discreta gamma di funzionalità di sicurezza con il tuo piano, incluso un certificato SSL / TLS gratuito. Leggi come installare un certificato SSL nella guida di WordPress se inizi da lì. 

Detto questo, mancano backup automatici giornalieri e scansione malware. Anche SiteLock è sotto l’egida di EIG e include la scansione di malware e un firewall per applicazioni web. Anche se non siamo riusciti a confermare che un WAF non sia stato incluso, sembrerebbe che HostGator voglia nascondere quelle funzionalità di sicurezza dietro un paywall. 

La sicurezza non è la principale preoccupazione di HostGator, però. Molto più preoccupante è la privacy che offre. Tutti i marchi EIG condividono la stessa orribile politica sulla privacy, che consente al responsabile aziendale di raccogliere e vendere tutti i dati che desidera.

Oltre a “media, osservatori del settore, partner di marketing e pubblicitari, fornitori, clienti, potenziali clienti o partner”, EIG ha un elenco di partner di terze parti, che comprende WPBeginner, Google Ads, Bing, Amazon Web Services e altro. Puoi trovare l’elenco completo qui. 

Round Five Thoughts

Pochi host web si preoccupano della tua privacy, il che significa che qualsiasi quantità di cure è quasi una vittoria automatica in questo round. SiteGround non solo dimostra una dedizione più chiara alla privacy, ma include anche un elenco più solido di funzionalità di sicurezza. 

Round: punto di sicurezza e privacy per SiteGround

Logo SiteGround
Logo HostGator

6

Pensieri finali

Con quattro vittorie di round, SiteGround è il nostro campione in questa competizione, che dovrebbe essere una piccola sorpresa. Si trova vicino alla cima delle nostre valutazioni e ha eliminato Bluehost quando abbiamo confrontato i due. In quasi tutti i modi, è l’host superiore. 

Vincitore: SiteGround

HostGator ha qualità di riscatto, tra cui più costruttori di siti Web, molti tipi di hosting e un attraente pannello di controllo. Queste aree non sono altrettanto importanti per noi, però. Molto più importanti sono le funzionalità incluse nel tuo piano gratuitamente e quanto tu e il tuo sito Web siete sicuri. A tal proposito, HostGator rimane indietro. 

Sei d’accordo sul fatto che SiteGround sia l’opzione migliore? Perché o perché no? Facci sapere nei commenti qui sotto e, come sempre, grazie per la lettura.

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map