Come avviare un podcast nel 2020: trasmetti la tua voce

I podcast sono aumentati enormemente in popolarità negli ultimi dieci anni, e a volte può sembrare che tutti e la madre abbiano un podcast tutto loro.


Probabilmente hai pensato di iniziare tu stesso su un argomento che ti interessa, ma sapere da dove cominciare non è sempre facile, motivo per cui abbiamo messo insieme questa guida su come avviare un podcast per aiutarti.

Che cos’è un podcast?

Se sei fuori dal giro e non hai mai sentito parlare dei podcast prima, il modo più semplice per spiegarli sarebbe come radio su richiesta su Internet. I podcast esistono su tutti i tipi di argomenti, inclusi eventi, storia, videogiochi, commedie e praticamente qualsiasi altra cosa ti venga in mente. Se c’è un argomento, probabilmente c’è almeno un podcast che lo copre in profondità.

iTunes-Podcast-generi

I formati dei podcast possono essere diversi quanto gli argomenti trattati. Che si tratti di un singolo host che monologa una storia, di un intervistatore con un nuovo ospite ogni settimana o di due amici che si scambiano battute, non c’è davvero alcun modo sbagliato di fare un podcast.

iTunes-popolari-Podcast

Come avviare un podcast

Quindi, da dove inizi? Innanzitutto, avrai bisogno di un argomento e, se è popolare, probabilmente vorrai alcune idee su come distinguere il tuo spettacolo da quello che può facilmente essere un campo piuttosto affollato. Sebbene non possiamo davvero aiutarti con questa parte, possiamo fare luce su ciò che verrà dopo: le realtà pratiche della produzione e della registrazione di un podcast.

Attrezzature per podcast

Prima di iniziare a scrivere script e configurare account di social media, ti consigliamo di esaminare il tipo di attrezzatura di cui avrai bisogno. Stai registrando l’audio, quindi avrai ovviamente bisogno di una sorta di microfono o dispositivo di registrazione, nonché di software per modificare l’audio in un pacchetto più stretto e coerente.

Microfono podcast

I microfoni per podcast variano in termini di qualità e budget, dai dispositivi di base che ti faranno funzionare a meno di $ 50, alle apparecchiature professionali che costano centinaia di dollari. 

Se hai appena iniziato, è probabile che tu non voglia perdere diverse settimane del tuo stipendio solo sul microfono, quindi probabilmente vorrai iniziare con qualcosa sul lato economico delle cose e quindi aggiornare una volta il tuo podcast si è affermato.

Un’ottima scelta di partenza che non infrange la banca ma ti offre ancora molta qualità come podcast principiante è il microfono dinamico USB / XLR Samson Q2U.

❶ Il miglior microfono per podcast

Samson Q2U

Con un prezzo del prezzo non disponibile, il Samson Q2U si trova all’estremità più economica dei microfoni di buona qualità e viene persino fornito con un supporto desktop estensibile. È anche incredibilmente facile da usare, poiché tutto ciò che devi fare è collegarlo, aprire il tuo software audio e iniziare a registrare.$ Mostra recensioni Acquista su Amazon

❷ Il miglior microfono portatile per podcast

Samson Go Mic

Se vuoi essere ancora più economico, Samson ha un’altra opzione da prendere in considerazione: il Samson Go Mic. Questo eccellente microfono portatile ti costerà $ 29,97 ed è la scelta perfetta se vai in più posizioni per registrare o intervistare persone per il tuo podcast.$ 89,99 $ 29.97Risparmia $ 60,02 (67%) Mostra le recensioni Acquista su Amazon

❸ Basso rumore di fondo

Audio Technica ATR2100-USB

A completare le nostre tre scelte è ATR2100-USB di Audio-Technica. Questo eccellente microfono portatile ti costerà il prezzo non disponibile ed è la scelta perfetta se stai andando in più posizioni per registrare o intervistare le persone per il tuo podcast.$ Mostra recensioni Acquista su Amazon

Con un prezzo simile al Samson Q2U, ATR2100 è notevole per fare un ottimo lavoro nell’eliminazione dei suoni di sottofondo. 

Sfortunatamente, il microfono è portatile (ma non è portatile) e non include un supporto, il che significa che devi crearne uno tuo o acquistarne uno separatamente.

Software di registrazione podcast

Proprio come con i microfoni, esiste una vasta gamma di software di registrazione che puoi utilizzare quando registri un podcast. 

Sebbene podcast più affermati con esigenze più pesanti potrebbero voler optare per qualcosa di più professionale, come Adobe Audition, molto probabilmente ciò sarà eccessivo per qualcuno che ha appena iniziato nel mondo del podcasting, soprattutto perché porta un prezzo elevato di $ 20,99 al mese.

Fortunatamente, ci sono alcune alternative eccellenti (e completamente gratuite) da usare. Se vuoi fare la tua registrazione e modifica su un computer Windows, la tua scommessa migliore sarà Audacity. Il software è in circolazione da molto tempo e offre funzionalità impressionanti nonostante non ti costino nulla.

Audacia

D’altra parte, se preferisci i Mac, puoi comunque usare Audacity, ma non puoi davvero sbagliare con GarageBand. Anche se il nome suggerisce che è destinato alla registrazione e alla modifica di musica, funziona altrettanto bene per la parola parlata.

Come registrare un podcast

Dopo aver scritto una sceneggiatura (o solo alcune note, poiché non tutti i podcast devono essere copiati), impostare tutte le apparecchiature e installato il software di registrazione, è tempo di mettersi al lavoro. Alla fine della giornata, l’atto effettivo di registrare il podcast stesso è semplice, soprattutto se stai utilizzando l’attrezzatura e il software consigliati in questa guida.

Tutti i microfoni sopra menzionati sono plug and play, il che significa che non richiedono alcun tipo di installazione oltre a collegarli e verificare che stiano raccogliendo audio. Una volta fatto, devi solo avviare Audacity o GarageBand, fare record e iniziare a parlare.

Audacity-Recording

Modificare i tuoi contenuti, tuttavia, è un compito molto più complicato, ed è qualcosa che può richiedere anni di pratica per diventare veramente bravo. Principalmente, tuttavia, si desidera rimuovere o abbreviare le pause che si sono dovute fare mentre si parlava, cercando anche di isolare e tagliare i rumori di sottofondo che potrebbero essersi fatti strada nella registrazione.

Audacity-Editing

Infine, se hai appena registrato il tuo primo episodio, probabilmente ci saranno alcuni errori di pronuncia, luoghi in cui non comunichi correttamente il tuo punto e altri errori generali di cui vorrai sbarazzarti. Non lasciarti scoraggiare, però, poiché anche i podcast di maggior successo commettono questi errori nelle loro carriere.

Registrazione di un podcast

  1. Collega il microfono e verifica che funzioni
  2. Avvia il software di registrazione che preferisci
  3. Hit record e inizia a parlare
  4. Modifica la tua registrazione per rimuovere lunghe pause, rumori di fondo ed eventuali errori che potresti aver commesso

Hosting di podcast

Quindi, hai ottenuto tutto l’equipaggiamento e l’hai usato per registrare il tuo primo episodio. E adesso? Come distribuisci il tuo lavoro a un pubblico?

Innanzitutto, dovrai trovare un servizio per ospitare il tuo podcast. Questo è un processo simile alla creazione di un sito Web, che dovresti anche fare, quindi dai un’occhiata al nostro elenco dei migliori provider di web hosting. 

Molti provider di web hosting e costruttori di siti Web dispongono di funzionalità specifiche per la distribuzione di podcast. Se non sei sicuro di come sceglierne uno, segui i nostri suggerimenti in questo articolo su come scegliere un provider di hosting web.

WordPress-Podcast-Plugin

WordPress è una scelta popolare ed eccellente sia per il tuo sito Web che per gli episodi di podcast (leggi la nostra recensione di WordPress) e se desideri saperne di più su come impostare e utilizzare il servizio, puoi consultare la nostra guida per principianti all’uso di WordPress. 

Avrai comunque bisogno di un host web, quindi, se decidi di andare in questa direzione, dai un’occhiata al nostro elenco dei migliori web hosting per WordPress.

Una volta che il tuo sito Web è attivo e i file audio per il tuo podcast sono ospitati su una delle tue pagine, devi inviarlo alle varie piattaforme di podcast là fuori. 

Ce ne sono un sacco di questi là fuori, ma i due più popolari sono iTunes e Spotify. Non limitarti a questi due, tuttavia, poiché puoi inviare rapidamente il tuo podcast ad altre app popolari come Stitcher, Overcast e SoundCloud.

nuvoloso

Fortunatamente per te, il primato di Apple in questo mercato ha creato una sorta di standard del settore quando si tratta di presentare i tuoi episodi, rendendo questo un processo molto meno ingombrante di quanto potrebbe essere.

Fondamentalmente, dovrai impostare un feed RSS per il tuo podcast (e puoi seguire la nostra guida su come impostare un feed RSS per maggiori dettagli su questo) seguendo le specifiche fornite da Apple. Una volta fatto ciò, è sufficiente registrarsi con le varie piattaforme su cui si desidera distribuire e inviare un collegamento a detto feed RSS.

Apple RSS-Example

Se tutto è come dovrebbe essere nel tuo feed, il tuo podcast sarà accettato e tra pochi giorni a poche settimane (a seconda della piattaforma), il tuo lavoro sarà disponibile per chiunque a dare un’occhiata.

Distribuire un podcast

  1.  Creare un sito Web in cui è possibile ospitare i file audio effettivi
  2. Crea un feed RSS per i tuoi episodi seguendo le linee guida di Apple
  3. Registra un account podcaster su tutti i servizi su cui desideri che il tuo show sia disponibile (iTunes, Spotify, Overcast, ecc.)
  4. Invia il link al feed RSS contenente gli episodi del podcast
  5. Aspetta di essere approvato

Suggerimenti per l’avvio di un podcast

Ora che abbiamo trattato gli aspetti pratici della registrazione dei podcast, esaminiamo alcuni suggerimenti e trucchi generali per assicurarci che il tuo podcast risuoni con il tuo pubblico di destinazione.

Dopo aver scelto l’argomento e il tema, ti consigliamo di assicurarti di non allontanarti troppo da esso. Ad esempio, se stai costruendo un seguito attorno a un podcast sulla storia, i tuoi ascoltatori probabilmente non sono interessati a un episodio speciale riguardante l’ultima stagione di Stranger Things.

Devi anche assicurarti di caricare un nuovo episodio il più frequentemente possibile, almeno all’inizio. 

Se la natura del tuo podcast rende irrealizzabili episodi settimanali o addirittura mensili, almeno cerca di mantenere coerente il tuo programma. Altrimenti, potresti scoprire che i tuoi ascoltatori perdono interesse e dimenticano di rimanere aggiornati con il tuo feed, poiché non hanno modo di sapere per quanto tempo dovranno aspettare il prossimo episodio.

Come abbiamo accennato brevemente in precedenza in questo articolo, i social media sono un altro aspetto cruciale del podcasting. Dopotutto, nessuno ascolterà il tuo spettacolo se non sanno nemmeno che esiste.

Quando hai messo insieme tutte le tue attrezzature e il tuo software e hai iniziato a registrare i tuoi primi episodi, dovresti anche impostare account e canali su varie piattaforme di social media, come Twitter, Facebook, Reddit e altri, e utilizzare questi punti vendita per raggiungere un pubblico più ampio.

Hardcore-Storia-Twitter

Un buon punto di partenza sarebbe trovare la presenza sui social media di podcast dello stesso genere di te e partecipare alle discussioni sull’argomento. 

Le persone che già seguono e ascoltano questi podcast avranno più probabilità di apprezzare il tuo, e se ti vedono discutere il tuo argomento con i podcast già si divertono e si fidano, potrebbero essere tentati di provare anche il tuo.

Pensieri finali

Non commettere errori, avviare un podcast – soprattutto di successo – non è un compito facile, ma con una buona idea, un po ‘di creatività e spinta, chiunque può diffondere la propria parola a innumerevoli ascoltatori in tutto il mondo. 

Anche se non finirai per essere il prossimo Dan Carlin o Joe Rogan, può essere uno sbocco straordinario per la tua creatività, dandoti la possibilità di esplorare e discutere un argomento che ti interessa.

Cosa ne pensi della nostra guida per l’avvio di un podcast? Abbiamo perso un’apparecchiatura o un software di registrazione che ritieni eccellente? C’è qualche suggerimento vitale per iniziare che non abbiamo menzionato? Fateci sapere nei commenti qui sotto. Grazie per aver letto.

Kim Martin
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me