State of the Cloud, febbraio 2019

Ciao e benvenuto nel secondo State of the Cloud del 2019, la rubrica mensile in cui la rubrica editoriale di Cloudwards.net mette sale e aceto sulle notizie degli ultimi 31 giorni. Abbiamo curato quelle che riteniamo siano le storie tecnologiche più importanti di gennaio 2019, oltre a fare previsioni per febbraio.


L’anno è iniziato lentamente, ma Facebook e Google sono tornati nelle notizie dopo la prima settimana per non preoccuparsi della privacy e della democrazia, oltre alla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina ha iniziato a riscaldarsi di nuovo. La più grande novità a nostro avviso, tuttavia, è stata l’esclusiva Reuters lanciata il 30 gennaio in merito a qualcosa chiamato Project Raven.

Nero come i corvi

Progetto Raven

Come sapete, la National Security Agency degli Stati Uniti spia le persone. Questa non è una novità. Ciò che non è una novità è che una volta che lasciano il servizio governativo, gli agenti dell’intelligence degli Stati Uniti spesso svolgono più o meno lo stesso lavoro che facevano prima, solo per le società private che stipulavano contratti per le loro vecchie agenzie. Detto questo, ciò che Reuters ha scoperto in questo articolo è che alcuni di loro finiscono per lavorare per governi stranieri.

Nel caso del Progetto Raven, quel governo straniero sono gli Emirati Arabi Uniti. Tale regime è profondamente ostile ai diritti umani, come puoi leggere nell’introduzione del nostro miglior pezzo VPN per gli Emirati Arabi Uniti, il che solleva la questione se qualcuno dovrebbe lavorare con esso, soprattutto se si considera che molti degli obiettivi di Raven erano giornalisti e diritti umani attivisti.

Tutto ciò è abbastanza grave, ma è peggiorato quando scopri che il Progetto Raven è stato in grado di utilizzare Karma, un’arma di guerra informatica che può infiltrarsi negli iPhone (e solo negli iPhone) per scaricare immagini, testi e simili.

Anche se potrebbe essere una buona notizia per alcuni che gli agenti della NSA possano ancora guadagnarsi da vivere facendo il loro mestiere anche dopo aver lasciato la NSA, siamo grati che Reuters sia stato in grado di approfondire questa storia. Speriamo che succeda qualcosa dopo. Dobbiamo anche notare che gli ex dipendenti della NSA in questione non si sono fatti avanti fino a quando Raven non ha iniziato a spiare gli americani. Apparentemente, tutti gli altri sono un gioco equo.

Hai indovinato, più roba di Facebook

Multe Facebook

Nelle notizie più comuni, Facebook è ancora al centro, nonostante la saga in corso dall’edizione di aprile di questa rubrica. Per uno, la Federal Trade Commission degli Stati Uniti sta valutando la possibilità di multare il piccolo drago di Zuck per un importo sconosciuto, anche se un portavoce lo ha citato come “milioni”. Per fargli male, dovrebbero essere miliardi, ma supponiamo che qualcosa sia meglio di niente.

Dall’altra parte dell’Atlantico, il cane da guardia antitrust della Germania sta citando Facebook per la sua raccolta di dati, mentre continua anche le sue indagini di quattro anni. Anche il Vietnam è dopo Facebook, ma non ci sentirai esultare per loro perché si tratta della compagnia che non aderisce alle rigide leggi sulla censura del regime comunista, di cui puoi leggere nella nostra migliore VPN per il Vietnam.

Accanto a tutti i fronti, Facebook sembra che stia ripulendo il suo atto, piuttosto che piegarsi in una palla – la solita tattica corporativa americana. Sarà più severo su ciò che gli annunci pubblicitari passeranno durante le imminenti elezioni del 2019, che hanno funzionato bene durante le medaglie di novembre negli Stati Uniti, oltre a reprimere ulteriormente gli eserciti di troll.

Questa è probabilmente la luce in cui dobbiamo vedere la chiusura delle centinaia di account collegati a Sputnik, un’agenzia di stampa russa in lingua inglese. Le 364 pagine in questione stavano diffondendo disinformazione e notizie false, quindi la loro sconfitta sembra essere stata una vittoria per tutto ciò che è decente nel mondo.

ABC di Google

Sidewalk Labs

Parlando di nemici di tutto ciò che è decente nel mondo, Alphabet, la società madre di Google, sta dimostrando che i dati distorti possono essere redditizi in quasi tutti i settori. Sidewalk Labs, un’altra filiale di Alphabet, sta aiutando gli urbanisti con il loro lavoro e lo sta facendo molto, molto bene.

Lo sta facendo troppo bene, infatti, come dimostra questo articolo di The Intercept. Si scopre che Sidewalk Labs sta usando i dati rubati per determinare come le persone usano le città, dove camminano, dove vanno prima e dopo il lavoro e tutto il resto. È una grave violazione della privacy perché nessuno i cui dati sono stati utilizzati è stato consultato in anticipo, ma è per il bene più grande, eh, ragazzi? ragazzi?

Tuttavia, la Francia non è più inattiva mentre Google gira via come un bambino grasso senza sorveglianza in una macchina per bevande gassate, e ha multato il gigante della tecnologia per violazioni del regolamento generale sulla protezione dei dati. Google sta facendo appello alla multa, quindi aspettati che un po ‘di giustizia rimanga bloccata nel litbo litigioso per un po’.

Ciò non significa che Google sia l’unico colpevole di violazioni del GDPR. Un attivista austriaco per la privacy accusa tutta la Big Tech di farlo.

Oltre ai suoi problemi di regolamentazione, Google sta affrontando il dissenso dei suoi azionisti mentre uno ha intentato una causa contro la società per aver dato a un dirigente una stretta di mano d’oro. Normalmente non è un grosso passo falso nel mondo aziendale, ma il dirigente in questione è stato lasciato andare dopo accuse di molestie sessuali. Non è il tipo di segnale che vuoi inviare al giorno d’oggi.

Guerra senza armi

Guerra commerciale

Nel frattempo, la guerra commerciale con la Cina che The Donald ha iniziato si sta surriscaldando, con il pedone principale Huawei, un produttore di apparecchiature di telecomunicazione – tra le altre cose. Gli Stati Uniti, la Nuova Zelanda e la Germania hanno vietato di fare offerte nelle aste 5G, dicendo che le reti 5G sarebbero di vitale importanza e strategica e non dovrebbero comportare regimi governativi ostili.

Gli Stati Uniti potrebbero avere un punto. Sebbene Huawei sia ufficialmente di proprietà dei dipendenti piuttosto che di proprietà statale, esistono prove che consentono a Pechino di installare spyware sui suoi telefoni. Inoltre, questo mese, i telefoni Huawei hanno eliminato automaticamente le foto degli utenti cinesi da Twitter, un sito Web che è normalmente dietro al Great Firewall. Ciò indica che il governo cinese ha molta influenza sulla società.

Detto questo, non sono tutte brutte notizie. La pressione esercitata su Huawei, compreso l’arresto in Canada del suo direttore finanziario, e il resto della Cina sta dando i suoi frutti. La corte suprema cinese sta esaminando le accuse di furto di proprietà intellettuale dirette al paese.

Tuttavia, la spada del commercio taglia in entrambi i modi. La Silicon Valley sta perdendo denaro da investimenti mentre gli uomini d’affari cinesi che cercano di mettere da parte i loro soldi si stanno dirigendo verso le colline. Nel loro insieme, la guerra commerciale potrebbe andare bene, ma un singolo passo falso da entrambe le parti potrebbe esplodere in faccia a tutti. Guarda questo spazio.

Storie più piccole

Divieto China VPN

Inizieremo le nostre storie più brevi con la terrificante notizia che la Cina sta ufficialmente facendo rispettare il suo divieto VPN. Non sarà una sorpresa per nessuno seguire il modo in cui lo stato totalitario abusa dei suoi cittadini, ma le persone che vogliono esercitare i loro diritti umani fondamentali nel Medio Regno dovrebbero essere doppiamente consapevoli. Aggiorneremo il nostro miglior articolo VPN per la Cina per riflettere presto lo sviluppo.

A Davos, un incontro tra l’alto e il potente in cui ci viene detto come migliorare il mondo dalle persone che lo peggiorano, il CEO di Apple Tim Cook ha parlato della necessità di interrompere la raccolta dei dati. Spesso non siamo d’accordo con un uomo da un miliardo di dollari, ma Tim Cook!?

In una bella notizia di quanto poco ha fatto la neutralità della rete per chiunque, Vice ha messo da parte l’affermazione del presidente della Commissione Federale per le Comunicazioni degli Stati Uniti Ajit Pai secondo cui le reti si sarebbero espanse. Pai è stato anche messo sotto accusa dal Congresso per aver permesso alle compagnie di telecomunicazioni di rintracciare i consumatori. È stato un brutto mese per il nostro shill aziendale preferito e non sarebbe potuto succedere a un tipo più simpatico.

Finiremo il nostro riepilogo con le notizie di un nuovo disco, anche se probabilmente non sarai felice di ascoltarlo. Il ricercatore di sicurezza Troy Hunt ha trovato il più grande mai trovato di credenziali rubate, del valore di 87 GB. Yay per il crimine informatico?

Pensieri finali

Con quella nota felice, finiremo per il mese. Prevediamo che febbraio sarà il mese dell’ulteriore divertimento della guerra commerciale, anche se scommetteremo su buone probabilità che Facebook, Google e altri. troverà il modo di deliziarci come fanno sempre.

Quali pensi che saranno le grandi storie di febbraio? Ne abbiamo perso qualcuno a gennaio? Facci sapere nei commenti qui sotto e, come sempre, grazie per aver letto.

Kim Martin
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me