La guida definitiva alle unità condivise di Windows

Se sei qualcuno che è cresciuto con Windows, potresti già sapere molto sulle unità condivise di Windows e mappare un’unità di rete.


Ma sai tutto?

Sapevi che risorse come dischi rigidi, unità esterne e persino stampanti sono facili da condividere sulla stessa rete? Oggi, se vogliamo condividere un file tra PC che accedono alla stessa connessione Internet, possiamo:

Utilizzare un’unità flash USB o un disco rigido esterno

Caricalo nel cloud quindi scaricarlo

Usa unità condivise

I primi due metodi funzionano su qualsiasi computer, indipendentemente dai loro sistemi operativi, e forse questo è il motivo per cui molte persone non usano più le unità condivise su Windows.

Bene, ecco alcune novità per te, anche se l’utilizzo di unità condivise di Windows potrebbe essere una vecchia tecnica, è ancora molto utile ed efficiente.

In questo articolo, parlerò di tutto ciò che c’è da sapere sulle unità condivise di Windows.

Ora, non sto promettendo nulla, ma questo articolo ha il potenziale per trasformarti in un Ninja di unità condivise di Windows.

Cosa sono le unità condivise di Windows?

Il sistema operativo Windows di Microsoft consente agli utenti di condividere:

unità

Cartelle

File

Altre risorse

Con i computer sulla stessa rete.

Un’unità condivisa può essere mappata direttamente su un computer di destinazione, dove un’unità o una risorsa separate (come una stampante) possono essere condivise tramite i gruppi home o la procedura guidata di condivisione.  

Ma prima di occuparci delle procedure, discutiamo di tutti i concetti chiave alla base delle unità condivise di Windows.

Abbattere le basi

1. Account utente (Microsoft / Account locale)

Con un sistema operativo multiutente come Windows, è necessario disporre di un account utente per accedere a qualsiasi cosa. Un account utente contiene tutte le informazioni e le impostazioni necessarie che indicano a Windows a quali cartelle, file e risorse di rete un utente ha accesso sul computer.

Gli account utente sono gestibili andando a:

Pannello di controllo -> Account utente e sicurezza della famiglia -> Account utente.

Ogni account utente su Windows ha i seguenti attributi:

Nome utente: Il nome assegnato all’account

Parola d’ordine: Associato al nome utente, è necessario per accedere al sistema.

Su Windows 7 e versioni precedenti, le password vuote erano valide. Esistono due tipi di account utente utilizzati per l’accesso a Windows:

2. Account Microsoft

Se utilizzi un’email per accedere a Windows, anziché un nome utente standard, stai utilizzando un account Microsoft per accedere al sistema.

Molti pensano che un’e-mail di Outlook sia l’unica associata a un account Microsoft, ma ciò non è vero. Microsoft consente inoltre agli utenti di registrare servizi di posta elettronica di terze parti quando creano un account per la prima volta su Windows.

Un vantaggio significativo di un account Microsoft è il fatto che gli utenti hanno anche accesso ad altri servizi Microsoft come Microsoft Office Online e Una guida.

Inoltre, lo stesso account Microsoft funziona anche con telefoni Windows e console Xbox. Non è necessario creare un account separato per ciascun servizio.


© Cloudwards.net

3. Conti locali

Gli account locali non si collegano a Internet, a differenza degli account Microsoft.

Gli account locali esistono solo su un sistema locale. Con un account utente locale, è possibile impostare determinati utenti come amministratori e altri con accesso limitato.

Gli account locali possono avere password vuote, ma poiché esistono solo localmente, non è possibile utilizzarle per accedere a più dispositivi o servizi.


© Cloudwards.net

4. Gruppi di utenti

So che ti starai chiedendo perché stiamo discutendo degli account utente in un articolo sulla condivisione di unità su Windows.

Bene, ecco perché.

Per condividere un file o una cartella tramite le unità condivise di Windows, creare un gruppo di utenti con gli stessi accessi e autorizzazioni di sicurezza. Una raccolta di account utente viene chiamata gruppo utenti e ogni account utente fa parte di almeno un gruppo di lavoro.

Ora, ci sono due tipi di gruppi di utenti: gruppi di lavoro e gruppi home. Mentre entrambi definiscono un gruppo di computer che condividono risorse, differiscono per come queste risorse vengono gestite da ciascun cluster.

Ecco come si differenziano i due:

Il gruppo home funziona solo con Windows 7 e versioni successive

I gruppi di lavoro collaborano con tutte le versioni di Windows precedenti alla 7

5. Gruppo di lavoro

Un gruppo di lavoro è una raccolta di computer collegati alla stessa rete locale. Tutti i computer di questo tipo di gruppo sono peer e uno non ha il controllo su un altro.

I gruppi di lavoro non dispongono di password e sono progettati principalmente per reti più piccole. Microsoft consiglia di aggiungere non più di 20 computer allo stesso gruppo di lavoro.

I computer che fanno parte di un gruppo di lavoro non devono eseguire la stessa versione di Windows. Sebbene supporti sia IPv4 che IPv6, l’installazione richiede almeno alcune competenze tecniche di base.

6. Gruppo home

Il gruppo home è una forma più avanzata di un gruppo di lavoro, poiché fornisce protezione tramite password e non ha alcun limite al numero di computer che possono partecipare.

Inoltre, i gruppi home hanno una configurazione semplice e senza complicazioni e possono estendersi su un’intera sottorete. Ma i gruppi home richiedono Windows 7 o versioni successive e una connessione IPv6.

7. Il tuo computer fa parte di un gruppo di lavoro?

Come ho detto prima, ogni computer fa parte di default di un gruppo di lavoro, di solito chiamato “WORKGROUP”.

Per un controllo incrociato, vai a: Pannello di controllo ->  Sistema e sicurezza -> Sistema.

Ora, ci sarà una sezione chiamata Nome computer, dominio e impostazioni del gruppo di lavoro, e dovresti essere in grado di trovare lì il nome del gruppo di lavoro del tuo computer.


© Cloudwards.net

8. Unità di rete e posizione

Un’unità di rete è una cartella condivisa da un altro computer o dispositivo, sulla stessa rete.

Chiamata anche unità mappata, ha le seguenti caratteristiche:

Una lettera di unità designata, proprio come tutti gli altri dischi partizionati locali

Le credenziali sono necessarie per ottenere l’accesso a un’unità di rete

Mentre le unità di rete o mappate vengono utilizzate per condividere file e cartelle, Windows consente inoltre agli utenti di condividere e creare collegamenti a server FTP e condivisioni Web.

Un percorso di rete crea un collegamento a un percorso Web. Può puntare alle risorse trovate su una rete o risorse esterne trovate su Internet.

Proprio come le unità di rete, anche un percorso di rete richiede le giuste credenziali per connettersi, ma non viene associata una lettera di unità.


© Cloudwards.net
Suggerimento Pro – Solo un account utente che si connette a unità di rete e posizioni può accedervi. Non sono disponibili per altri utenti, anche se sono connessi allo stesso sistema.

 

9. Nome computer

Quando un sistema operativo viene installato su un PC, Windows chiede all’utente di assegnare un nome al sistema, che è d’ora in poi il nome del computer.

Ora, il motivo per cui un nome di computer è così importante è che aiuta a identificare il computer quando fa parte di una rete.


© Cloudwards.net

Suggerimento Pro – Per controllare il nome del tuo computer, vai al Pannello di controllo -> Sistema e sicurezza -> Sistema. Il nome del computer è disponibile nella sezione Nome computer, dominio e gruppo di lavoro.

10. Indirizzo IP

Quando è collegato a una rete, a ciascun PC o dispositivo viene automaticamente assegnato un indirizzo IP dal router e, poiché tutti gli indirizzi IP sono univoci, aiutano anche a distinguere i diversi computer sulla rete.

Mentre gli indirizzi IP sono numeri binari, vengono visualizzati in notazioni facilmente leggibili, come 192.168.1.1.

Quando è collegato alla stessa rete, a ciascun dispositivo viene assegnato un indirizzo IP univoco, modificando l’ultima cifra, ma le cifre rimanenti rimangono identiche. Sebbene ci siano numerosi modi per trovare l’indirizzo IP di un computer, un modo semplice che funziona su tutte le versioni di Windows è:

Vai al prompt dei comandi premendo Windows + R per aprire la finestra Esegui, quindi digita cmd e premi Invio.


© Cloudwards.net
Nella finestra del prompt dei comandi, digita “ipconfig” e verrà visualizzato un elenco di tutte le schede di rete insieme ai loro indirizzi IP


© Cloudwards.net

Comprensione delle impostazioni di condivisione della rete

Una volta chiarite le nozioni di base, passiamo alla condivisione delle impostazioni di rete, che sono una parte cruciale della creazione di una nuova unità condivisa di Windows o della configurazione di quelle esistenti.

Per aprire le impostazioni di condivisione della rete in Windows 7 e versioni successive, vai al Pannello di controllo -> Rete e Internet -> Centro connessioni di rete e condivisione.


© Cloudwards.net

Ora, qui è dove accade tutta la magia. Esistono diverse impostazioni relative alla rete qui, tra cui:

Impostazioni della scheda di rete

Impostazioni di condivisione della rete

Opzione per impostare nuove connessioni

Procedure guidate per la risoluzione dei problemi

Come modificare le impostazioni di condivisione predefinite

Mentre le impostazioni di rete sono presenti sullo stesso percorso per Windows 7, 8 e 10, le impostazioni di condivisione predefinite vengono visualizzate in diversi ordini. Per modificare le impostazioni di condivisione predefinite, fai clic su Impostazioni di condivisione avanzate, presenti nel Centro connessioni di rete e condivisione.


© Cloudwards.net

Per Windows 7

Tutte le impostazioni di condivisione della rete in Windows 7 sono suddivise in due categorie principali:

Pubblico

Casa o lavoro


© Cloudwards.net

Per sapere quale posizione di rete è assegnata a una connessione di rete corrente, basta guardare in “Profilo corrente”.

Ricorda, le impostazioni fornite qui sono valide solo per un profilo corrente e non per altri. Quando fai clic su profili diversi, sarai in grado di modificare le impostazioni di condivisione della rete per ognuno di essi.

Il più delle volte, tutti i profili avranno le stesse impostazioni di condivisione della rete, ad eccezione delle connessioni del gruppo home, poiché quest’ultimo è disponibile solo per una casa o un luogo di lavoro.

Inoltre, poiché ogni impostazione di rete ha un valore diverso per una posizione diversa, Windows può regolare facilmente le impostazioni di rete da solo, a seconda della rete a cui è connesso un utente.

Tuttavia, gli utenti possono personalizzare anche le impostazioni predefinite.

Per Windows 8.xe 10

Nel riquadro Impostazioni di condivisione avanzate di Windows 8 e 10, sono disponibili due opzioni:

Ospite o pubblico

Tutte le reti


© Cloudwards.net

Sotto l’opzione Privato, ci sono tre impostazioni:

Network Discovery: Consente a Windows di trovare altri dispositivi e computer connessi alla stessa rete

Condivisione file e stampanti: Rende i file e le stampanti condivisi visibili ad altri computer sulla stessa rete

Connessioni del gruppo home: Consente a Windows di gestire le impostazioni del gruppo home


© Cloudwards.net

In Network Discovery è presente un’impostazione insolita, denominata “Attiva configurazione automatica dei dispositivi connessi in rete”.

È interessante perché Microsoft non ha documentazione a riguardo e la funzione non ha un uso ufficiale. Questa impostazione è disponibile solo nell’opzione privata e viene abilitata per impostazione predefinita.

Mentre alcuni ricercatori affermano che influisce sul modo in cui i dispositivi di rete, come i dischi rigidi esterni, si collegano ad altri PC o router, senza alcuna spiegazione ufficiale fornita da Windows, suggerirei di lasciarlo selezionato come è per impostazione predefinita.

Nell’opzione Ospite e Pubblico, sono presenti due opzioni, applicabili solo per le connessioni di rete pubblica:

Network Discovery

Condivisione di file e stampanti

L’ultima opzione, il gruppo “Tutte le reti” è applicabile a tutte le connessioni di rete e include sia le connessioni private che pubbliche.

Le impostazioni disponibili in Tutte le reti sono:

Condivisione di cartelle pubbliche: Quando questa opzione è attivata, gli utenti nella stessa rete o gruppo home possono accedere alle cartelle pubbliche del computer

Streaming multimediale: Gli utenti sulla stessa rete possono accedere a immagini, video e musica sul computer

Condivisione delle connessioni: La condivisione dei file è attivata con crittografia a 40, 56 o 128 bit  

Condivisione protetta da password: Solo gli utenti con la password corretta possono accedere alle risorse condivise.


© Cloudwards.net

Mentre gestisci queste impostazioni, è importante tenere presente la sicurezza, poiché potresti finire per condividere una cartella pubblica che avrebbe dovuto essere protetta da password.

Condivisione di file con Workgroup

Come accennato in precedenza, un gruppo di lavoro è composto da PC e dispositivi collegati alla stessa rete e consente di condividere file e risorse come stampanti e dischi rigidi esterni.

Naturalmente, per condividere file e risorse, tutti i PC devono essere collegati allo stesso gruppo di lavoro. Per impostazione predefinita, tutti i PC Windows hanno lo stesso gruppo di lavoro chiamato “WORKGROUP”.

Prima di crearne uno, assicurarsi che tutti i computer collegati allo stesso gruppo di lavoro abbiano nomi univoci. Se due o più computer collegati allo stesso gruppo di lavoro hanno lo stesso nome, sorgeranno problemi o conflitti.

Per partecipare a un gruppo di lavoro, attenersi alla seguente procedura:

Vai su Risorse del computer e fai clic su “Proprietà” o vai su Pannello di controllo e seleziona Sistema

Sotto l’opzione “Impostazioni nome computer, dominio e gruppo di lavoro”, fai clic su “Modifica impostazioni”.  


© Cloudwards.net
Nella nuova finestra, fai clic sul pulsante “ID rete”

In “Membro di”, seleziona Gruppo di lavoro e digita il nome del gruppo di lavoro a cui desideri partecipare

Se il nome del gruppo di lavoro inserito è corrente, verrà visualizzato un messaggio di conferma e Windows richiederà di riavviare il sistema

Suggerimento Pro – Se un PC funziona su un’edizione Home di Windows 8 o successiva, non sarà in grado di unirsi a un gruppo di lavoro. L’opzione ID rete verrà disattivata in questo modo:


© Cloudwards.net

Come condividere cartelle e file con un gruppo di lavoro

Prima di condividere qualsiasi cosa, assicurati che il rilevamento rete, la condivisione di cartelle e stampanti e l’accesso alle cartelle pubbliche siano attivi in ​​Impostazioni di condivisione avanzate.

Ora, ecco cosa devi fare:

Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella o sul file che deve essere condiviso, seleziona “Condividi con” e fai clic su “Persone specifiche”.


© Cloudwards.net
Dal menu a discesa, seleziona “Tutti” e fai clic su “Aggiungi”.


© Cloudwards.net
Ora fai clic su Condividi e il gioco è fatto

Come accedere ai file condivisi su un gruppo di lavoro

Vai a “Risorse del computer” o “Questo PC”, a seconda della versione di Windows che stai utilizzando e seleziona “Rete”.

Se l’opzione non è visibile nella finestra principale, puoi trovarla nel riquadro a discesa sul lato sinistro.


© Cloudwards.net

Se il rilevamento della rete e la condivisione dei file non sono attivi, verrà visualizzato un popup in alto.


© Cloudwards.net

Dopo aver attivato sia il rilevamento della rete sia la condivisione dei file, saranno visibili tutti i sistemi informatici e i dispositivi collegati allo stesso gruppo di lavoro. Tieni presente che tutti i dispositivi collegati alla stessa connessione Internet saranno visibili, ma i trasferimenti di file saranno possibili solo se si trovano nello stesso gruppo di lavoro.

Come lasciare un gruppo di lavoro

Un computer può lasciare un gruppo di lavoro, ma in qualsiasi momento deve essere sempre collegato a un gruppo di lavoro.

Per uscire, basta seguire i passaggi per unirsi a un gruppo di lavoro e invece di unirsi a un nuovo gruppo di lavoro, digitare il gruppo di lavoro predefinito – WORKGROUP

Condivisione di file con il gruppo home

Come accennato in precedenza, gli utenti di Windows Home non possono connettersi a diversi gruppi di lavoro, ma ciò non significa che non esiste un modo per loro di connettersi ad altri PC sulla rete. 

Lo scopo di un gruppo home è di condividere file e stampanti su una rete domestica. Inoltre, i gruppi home non funzionano con aziende o reti pubbliche.

Creazione di un gruppo home in Windows

Il processo di creazione di un gruppo home è lo stesso per Windows 7, 8 e 10.

Nota: I gruppi home non possono essere configurati su alcun sistema operativo prima di Windows 7, optare per gruppi di lavoro o condivisione diretta della rete se si utilizza un sistema operativo precedente.

Ed ecco come lo fai:

Vai al Pannello di controllo -> Rete e Internet -> Gruppo home (è presente nella parte in basso a destra in “Vedi anche”


© Cloudwards.net
Se è la prima volta che crei un gruppo home, Windows ti avviserà dello stesso

Fai clic su “Crea un gruppo home” e verrà avviata una nuova procedura guidata


© Cloudwards.net
Fare clic su una delle librerie o stampanti predefinite che devono essere condivise


© Cloudwards.net
Windows creerà automaticamente una password per il gruppo home


© Cloudwards.net
Clicca su Fine

Suggerimento Pro – Non è possibile creare più di un gruppo home sulla stessa rete.

Se un gruppo home è già presente, Windows non darà la possibilità di crearne uno nuovo. L’unico modo per avere più gruppi home è attraverso varie reti.

Ad esempio, ho due connessioni Wifi a casa in modo da poter avere due gruppi home per ciascuno di essi.

Come aderire a un gruppo home

Se sulla rete è già stato creato un gruppo home, Windows avviserà l’utente quando viene aperta la scheda del gruppo home.

Per partecipare, prima scopri la password del gruppo home, quindi fai clic su Partecipa. Immettere la password, selezionare tutte le risorse che devono essere condivise e fare clic su OK.

Modifica della password del gruppo home

Come accennato in precedenza, Windows crea automaticamente una password del gruppo home, ma qualsiasi PC su un gruppo home può modificare questa password generata automaticamente. Tuttavia, se la password viene modificata, tutti i PC partecipanti dovranno riconnettersi al gruppo home e inserire la nuova password.

Per modificare la password di un gruppo home:

Vai al pannello di controllo del gruppo home

In “Altre azioni del gruppo home”, fai clic su “Cambia la password” e si aprirà una procedura guidata


© Cloudwards.net
Inserisci una nuova password o fai clic sul pulsante “Genera password” per creare una nuova password casuale


© Cloudwards.net
Fare clic su Fine per completare il processo

Come condividere e accedere ai file con il gruppo home

Una volta creato un gruppo home su una rete, è automaticamente accessibile a tutti gli utenti connessi a quella rete.

Naturalmente, avranno bisogno di una password per accedere a qualsiasi file. Tramite il gruppo home, tutte le librerie di Windows selezionate sono condivisibili con gli utenti.


© Cloudwards.net

Come lasciare un gruppo home

Vai al pannello di controllo del gruppo home e sotto “Altre azioni del gruppo home”, fai clic su “Esci dal gruppo home” e conferma.


© Cloudwards.net

Condivisione di file tramite la procedura guidata di condivisione

Con gruppi di lavoro e gruppi home, i file e le cartelle diventano condivisibili con gli utenti su sistemi di computer diversi, collegati alla stessa rete.

Ma per quanto riguarda i diversi utenti che accedono al sistema?

Come indicato negli account utente, diversi utenti possono accedere allo stesso PC con credenziali di accesso diverse e ognuno di essi avrà livelli di accesso diversi.

Per condividere file con diversi account utente, dobbiamo solo seguire gli stessi passaggi che abbiamo fatto quando abbiamo condiviso i file in un gruppo di lavoro.

Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella o sul file che deve essere condiviso e seleziona “Condividi con”

Scegli “Persone specifiche” e si aprirà una nuova finestra

Vai nel menu a discesa e tutti gli altri account utente sul sistema saranno elencati qui

Scegli quello a cui deve essere concesso l’accesso e fai clic su “Aggiungi”


© Cloudwards.net
Fare clic su Leggi per selezionare il livello di accesso

Clicca su Condividi

Per interrompere la condivisione, cancellare il nome dall’elenco condiviso o interrompere completamente la condivisione di una cartella, fare clic con il tasto destro del mouse sulla cartella e selezionare “Condividi con” -> Basta condividere.


© Cloudwards.net

Mappatura di un’unità di rete

Avendo lavorato come ingegnere del software, mappare le unità di rete era metà del mio lavoro. Ma il processo sembra così semplice e complicato, allo stesso tempo, che non avrei mai pensato che potesse essere utilizzato anche per i personal computer.

Bene, si scopre che posso!

Sebbene la condivisione di singoli file e cartelle sia rapida, non è la soluzione ideale quando ti trovi su una rete domestica con un paio di PC e desideri costantemente dati dagli altri computer.

Ed è proprio per questo che mappare le unità di rete è una buona idea! Una volta che un’unità di rete è mappata, viene trattata come un’unità locale dal sistema.

Poiché più di un computer può mappare un’unità, le unità condivise possono diventare una risorsa comune tra più PC su una rete.

Per mappare un’unità di rete, attenersi alla seguente procedura:

Vai a “Questo PC” o Risorse del computer (a seconda della versione di Windows)

Tocca “Computer” presente nella parte superiore

Fai clic su Map Network Drive


© Cloudwards.net

Ora ecco che arriva la parte difficile.

Il nome di una cartella non può essere scritto direttamente qui, perché Windows deve sapere in quale computer si trova quella cartella di rete specifica.

Ecco perché, il formato da utilizzare durante la mappatura di un’unità di rete è:

\\ Nome computer \ Nome cartella condivisa

Quindi, se la cartella si chiama Media ed è presente su un Computer con un nome Admin2, allora il percorso sarà

\\ Admin2 \ Media

Seleziona “Riconnetti all’accesso”. Questa opzione mappa automaticamente l’unità di rete ogni volta che si riaccende il sistema. Lascia questa opzione deselezionata se la mappatura di un’unità di rete è solo una volta.

Segno di spunta “Connetti utilizzando credenziali diverse”, se il sistema informatico proprietario della cartella di rete utilizza credenziali di accesso diverse dal computer host.


© Cloudwards.net

Se le credenziali sono per un account utente, è necessario aggiungere il nome utente in questo formato

Nome computer / nome utente

Quindi, se il nome del computer è Admin2 e il nome utente è ritika, verrà inserito come:

Admin2 / ritika

Fare clic su OK e l’unità dovrebbe essere mappata

Tutte le unità mappate saranno ora accessibili in Posizione di rete in Risorse del computer

È possibile condividere stampanti tra PC tramite un gruppo home o una rete.

Sebbene entrambi i metodi siano facili da usare, quello scelto dipenderà dal tipo di sistemi operativi installati sui PC collegati.

Se tutti i computer dispongono di Windows 7 o versioni successive, è possibile condividere facilmente una stampante creando un gruppo home. Ma se anche uno dei computer ha una versione inferiore a Windows 7, l’opzione migliore sarà quella di condividere una stampante direttamente sulla rete.

Suggerimento professionale – Se sono possibili entrambi, optare sempre per il gruppo home, poiché fornisce protezione tramite password.

Per condividere una stampante con Homegroup:

Vai al riquadro delle impostazioni del gruppo home selezionando Pannello di controllo -> Impostazioni di rete e di sistema.

L’opzione “Gruppo home” dovrebbe essere in basso a destra.

Se esiste già un gruppo home, selezionare l’opzione Stampante.

Nel caso in cui non vi sia alcun gruppo home, fare riferimento ai passaggi per la creazione di un nuovo gruppo home


© Cloudwards.net

Per condividere una stampante tramite una rete:

Vai al Pannello di controllo -> Hardware e suono -> Strumenti e stampanti

Tutti i dispositivi collegati al computer dovrebbero essere visibili qui, insieme alla stampante

Fare clic con il tasto destro del mouse sulla stampante che deve essere condivisa e selezionare Preferenze stampa

Nella nuova finestra, vai alla scheda Condivisione e seleziona “Condividi questa stampante”

Assegna un nome di condivisione alla stampante e fai clic su OK

Problemi con la condivisione di una stampante su una rete o un gruppo home

Mentre le stampanti di rete erano molto utilizzate nel passato dalle aziende, in modo che tutti i loro dipendenti potessero utilizzare le stampanti da una scrivania, la situazione è completamente cambiata ora.

Viviamo in un mondo di dispositivi wireless. Quando possiamo cambiare il canale sulla nostra TV dagli smartphone, perché qualcuno dovrebbe usare una stampante cablata?

Se l’opzione è disponibile, optare sempre per una stampante wireless su una stampante condivisa in rete; ed ecco perché:

Quando si condivide una stampante, sia la stampante principale che il PC devono essere accesi, in modo che altri computer della rete possano accedervi.

La stampa è piuttosto lenta perché i dati vengono prima inviati al computer condiviso e quindi alla stampante.

Bug e problemi sorgono abbastanza spesso.

Non è possibile stampare documenti direttamente da un telefono cellulare o un tablet.

Ma, naturalmente, se hai già una stampante cablata connessa a casa, condividerla direttamente con altri computer in rete sarà un’opzione molto più conveniente rispetto all’acquisto di una nuova stampante.

In sintesi…

Attraverso questa guida, abbiamo imparato quasi tutto sulle unità condivise di Windows, come:

Profili utente

gruppi di lavoro

gruppi home

Procedura guidata per la condivisione della rete

Drive mapping

In effetti, le unità condivise sono una delle funzionalità più potenti di Windows ed è anche il motivo per cui molte delle principali aziende IT usano ancora Windows nei loro uffici ogni giorno. Ma quando condividi file e cartelle, anche su una rete domestica, assicurati di mettere la sicurezza in primo piano.

Optare per i gruppi home invece di condividere direttamente qualsiasi cosa su una rete, poiché quest’ultima fornisce protezione tramite password.

Altrimenti, chiunque conosca la tua password Wifi può accedere anche ai file condivisi sulla rete. Inoltre, se c’è qualcosa che mi sono perso, assicurati di farmelo sapere nella sezione commenti qui sotto!

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map